BOOKtiga è il nome di un nuovo festival internazionale riservato al libro usato che si tiene nella più antica piazza del centro storico di Parenzo, Piazza Marafor, alla quale è affacciata anche la Biblioteca Civica. La manifestazione, attraverso una nuova forma di popolarizzazione del libro e della lettura mediante la vendita, lo scambio ed il dono di libri usati, si rivolge al più vasto pubblico e lo invita al dialogo culturale. Il libro e la lettura sono posti al centro dell’attenzione attraverso un programma ricco e vario con il quale si tenta di soddisfare un po’ tutti i gusti letterari.  

Il BOOKtiga ha registrato l’adesione dei maggiori antiquari di Fiume, Zagabria, Capodistria e Lubiana, i quali, durante la manifestazione, propongono i loro libri d’antiquariato e presentano le loro più antiche e preziose pubblicazioni.  
 
Il Festival diventa anche un’occasione per stimolare l’interazione tra cittadinanza/utenza e Biblioteca Civica. Ai tanti visitatori, infatti, viene offerta la possibilità di partecipare attivamente alla creazione dei contenuti dell’istituzione. Con un simile approccio abbiamo voluto presentare la Biblioteca Civica come un luogo aperto allo scambio culturale e ad ogni genere di rapporto sinergico.  

Chi ha visitato il Festival sa che non si occupa solo di libri, ma anche di musica. Tra gli artisti esibitisi al BOOKtiga ricordiamo i “Kraljevi ulice”, rappresentanti della Croazia all’Eurosong edizione 2008, vari artisti di strada, un ensemble blues dello Zagorje capitanato dal frontman Tomislav Goluban e tanti altri.  

L’evento viene arricchito, anno dopo anno, da concerti, aste d’oggetti d’arte, mostre e laboratori, il cui obbiettivo è sempre quello di realizzare l’idea guida del BOOKtiga, ovvero di creare tante occasioni di socializzazione ed interazione tra le istituzioni culturali ed i visitatori.

Il BOOKtiga nasce anche come manifestazione culturale a carattere umanitario. Fin dalla prima edizione, infatti, la vendita dei libri ha creato una rete di solidarietà che ha destinato fondi alle persone diversamente abili di Parenzo, città della salute, con motto “Un libro per la salute”. L’incasso realizzato dalla vendita dei libri nel corso della seconda edizione del Festival, tenuta nel 2009, è stato destinato, invece, al finanziamento delle attività della Croce Rossa di Parenzo.  

Ricordiamo, con particolare orgoglio, i 1000 volumi donati dal BOOKtiga al Penitenziario circondariale di Pola ed all’Istituto penitenziario per i detenuti in regime di semi libertà di Valtura, le cui biblioteche, stando a quanto affermato dalla direttrice, vantavano un fondo  bibliografico davvero misero, ed i 323 libri che hanno arricchito la vita letteraria delle persone appartenenti alla terza età ospitate presso l’Ospizio di Parenzo.
     
Il BOOKtiga si tiene sotto il patronato della Regione Istriana e della Città di Parenzo e con la partecipazione dell’Azienda di promozione turistica cittadina.   
 
Il programma del Festival, nel 2009, ha proposto una novità: il concorso “BOOKtiga open stage”, aperto a chiunque fosse animato da spirito creativo. Vi hanno preso parte dilettanti, professionisti, associazioni, persone di ogni età e di ogni affinità culturale, le cui creazioni sono state esposte nello spazio all’aperto del festival. Si tratta di un concorso artistico libero sia nei temi, sia nell’aspetto interpretativo. In esso, infatti, è compreso ogni genere d’espressione artistica scienico-musicale, con esibizioni coreografiche, progetti artistico-figurativi, vari tipi di performance acrobatiche “di strada”, performance artistiche in genere e tanto altro ancora.